Sviluppare Divisione Turismo

Responsabilità e missioni

Oltre alle sue competenze statutarie, il Syndicat è generalmente responsabile del coordinamento e della gestione delle attività turistiche sul bacino, in collaborazione con i vari dipartimenti governativi e le autorità locali.

Le tre commissioni settoriali istituite dal Comitato del Syndicat hanno il compito di formulare proposte e sostenere le decisioni prese dall'assemblea deliberante. A tal fine, alla fine del 2009 sono stati definiti cinque settori chiave della politica di S.M.A.D.E.S.E.P. per orientare il più possibile il lavoro di ciascuna di queste commissioni.

1. Sviluppo della base istituzionale del Syndicat

a. Realizzare l'adesione degli enti locali delle Alpi dell'Alta Provenza

b. Migliorare la gestione del territorio (proprietà idroelettrica pubblica concessa a EDF, terreni del Dipartimento messi a disposizione del Syndicat)

c. Rafforzare i partenariati istituzionali (Stato, Regione, Conservatorio del Litorale, Pays) e tecnici (RRGMA, UPACA, ecc.)



2. Strutturare e rafforzare l'offerta di turismo nautico

a. Garantire lo sviluppo qualitativo della nautica da diporto attraverso un piano di sviluppo complessivo (banchina e rampa di varo, area di carenaggio, pompa di carburante, porto a secco, ecc.)

b. Garantire l'integrazione e la diversificazione dell'economia turistica locale (programma APN regionale)

c. Sostenere la necessaria professionalizzazione degli operatori di Serre-Ponçon

d. Puntare alla certificazione di qualità per i siti turistici di sport acquatici (bandiera blu, marchio "turismo e disabilità", ecc.)

3. Proteggere e gestire meglio le risorse idriche

a. Attuare un contratto di bacino idrografico Serre-Ponçon / Haute Durance

b. Garantire lo sviluppo sostenibile delle attività nautiche per il turismo (adattamento all'escursione di marea, pompa del carburante, area di carenaggio), basandosi in particolare sulla diagnosi "Porti puliti"

c. Lavorare insieme sulla scala dello spartiacque della Durance (EPTB, SAGE, SOURSE)



4. Fornire soluzioni sostenibili alle sfide turistiche e ambientali della coda del bacino (ramo della Durance)

a. Ratificare un piano di gestione operativa della coda del bacino della Durance, tenendo conto delle sfide specifiche del settore (escursione di marea, venti di sabbia, attività nautiche, legame ecologico "a monte", estrazioni, ecc.)



5. Fornire allo S.M.A.D.E.S.E.P. uno strumento di lavoro adatto alle sue missioni e al suo funzionamento

a. Fornire officine (imbarcazioni e attrezzature per lavori pubblici) e depositi il più vicino possibile all'attività principale (riva del lago)

b. Rendere più chiara l'esistenza istituzionale del Syndicat attorno a una sede funzionale, sia tecnica (capitaneria di porto del lago) che amministrativa (sede centrale)

c. Migliorare la gestione digitale delle banche dati affidate al Sindacato (Web GIS)



Questi indirizzi strategici possono essere affrontati dal punto di vista organizzativo attraverso 3 divisioni che coprono tutte le tematiche su cui il S.M.A.D.E.S.E.P. è chiamato a intervenire.

Una delle responsabilità dello S.M.A.D.E.S.E.P. è quella di gestire e realizzare tutte le operazioni di promozione e sviluppo del turismo nell'ambito della propria area di competenza. L'obiettivo dell'unità di sviluppo del turismo sostenibile è quello di strutturare e mantenere l'offerta turistica, principalmente nautica, sul lago di Serre-Ponçon e sulle sue rive.

1. Garantire lo sviluppo economico consolidando l'offerta turistica nelle diverse stagioni

Al fine di sviluppare e armonizzare le attività sportive, turistiche e acquatiche praticate sul lago artificiale e sulle sue sponde, e per proteggere il sito dal rischio di una proliferazione di sviluppi disparati e antiestetici, la "commissione turismo" è l'organo incaricato di proporre le azioni più appropriate in termini di turismo sul lago di Serre-Ponçon. L'obiettivo è garantire la complementarietà e la necessaria diversificazione dell'economia turistica locale nel rispetto dell'ambiente di Serre-Ponçon.

La SMADESEP ha stabilito le condizioni di occupazione del demanio idroelettrico e le varie attività nautiche, turistiche e sportive praticate sul bacino e sulle sue sponde.

Su richiesta dell'interessato, la "commissione del turismo" esamina la richiesta e rilascia, tramite una convenzione, un permesso di occupazione temporanea (AOT) che indica con precisione lo scopo e la durata dell'occupazione. Il permesso, che è sempre concesso su base precaria e revocabile, è soggetto a una tassa per l'occupazione del suolo pubblico.

Tutte le richieste devono essere presentate entro il 31 dicembre per un'attività proposta per l'estate successiva. La Commissione per il turismo si riunisce ogni anno entro il 31 marzo per esaminare le domande.

Procedure per il permesso di occupazione temporanea

In ogni caso, qualsiasi progetto di installazione temporanea destinato a sorgere sul demanio idroelettrico di Serre-Ponçon deve primaottenere una convenzione AOT.

Questa convenzione, se concessa ,non pregiudica in alcun modo le altre normative applicabili (legge sulla costa, permessi di costruzione, ecc.).

Lo strumento giuridico comune è ilpermesso di occupazione temporanea, soggetto a una tassa e sempre rilasciato su base personale, precaria e revocabile.

Intorno al lago di Serre-Ponçon è stata istituita una commissione "Turismo", il cui scopo principale è quello di esaminare le domande dipermesso di occupazione temporanea e di sentire i pareri degli enti interessati.

Per ogni richiesta di richiesta, rinnovo o modifica di un'AOT a Serre-Ponçon, è necessario compilare e restituire alla SMADESEP un dossier (dossier di richiesta AOT) con i documenti da fornire.

Criteri di selezione per le domande di AOT:

  1. Qualità della domanda: business plan, posti di lavoro generati, qualità della domanda, ecc.
  2. Investimenti previsti dal richiedente per il suo progetto
  3. Integrazione del progetto nell'ambiente circostante

Scadenza per le domande AOT: Modifica

Tutte le domande di AOT devono essere presentate allo S.M.A.D.E.S.E.P, Dipartimento Turismo, entro e non oltre il30 settembre dell'anno "n-1" per un impianto previsto per l'anno "n+1". (Ad esempio: per un'installazione a partire dal 2024, le domande devono essere presentate entro il 30 settembre 2023).

Tabella delle tariffe per l'occupazione del demanio idroelettrico:

Ogni utilizzo del demanio idroelettrico di Serre-Ponçon è soggetto al pagamento di un canone:

Elenco delle convenzioni di occupazione temporanea del demanio pubblico di Serre-Ponçon